.
Annunci online

sia questo il tempo
A Chance Giardiniere ...
post pubblicato in Diario, il 30 gennaio 2008


A lui avrei dato l'incarico senza alcun dubbio ...




permalink | inviato da pasqualedigennaro il 30/1/2008 alle 19:43 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (5) | Versione per la stampa
...........................
post pubblicato in Diario, il 25 gennaio 2008


 



permalink | inviato da pasqualedigennaro il 25/1/2008 alle 10:36 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (5) | Versione per la stampa
intervallo.
post pubblicato in Diario, il 23 gennaio 2008


 



permalink | inviato da pasqualedigennaro il 23/1/2008 alle 12:34 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (7) | Versione per la stampa
confesso la mia innocenza ...
post pubblicato in Diario, il 18 gennaio 2008




ovvero come improvvisamente ritornano in mente brandelli di film visti
da giovincello ... che ti appaiono  misteriosamente legati agli eventi
dell'oggi ........

Indagine su un cittadino al di sopra di ogni sospetto
Regia: Elio Petri
Soggetto e sceneggiatura: Elio Petri e Ugo Pirro
(Italia, 1970)
con Gian Maria Volontè - Florinda Bolkan.




permalink | inviato da pasqualedigennaro il 18/1/2008 alle 18:57 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (10) | Versione per la stampa
vuoi vedere che ....
post pubblicato in Diario, il 16 gennaio 2008




Vuoi vedere che è per quella piscina gigantesca a forma di conchiglia ?!......



permalink | inviato da pasqualedigennaro il 16/1/2008 alle 10:24 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (4) | Versione per la stampa
pfui !
post pubblicato in Diario, il 15 gennaio 2008


 

eco -balle.
(pardon)



permalink | inviato da pasqualedigennaro il 15/1/2008 alle 10:42 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (1) | Versione per la stampa
suggerimenti ...
post pubblicato in Diario, il 8 gennaio 2008




Otto poeti nell'immondizia, lettura itinerante di poesia

Nell’agosto del 2006, presso due discariche
abusive situate nel territorio delle città di Anzio e Nettuno, otto poeti lessero le loro
poesie circondati da resti di elettrodomestici,materassi, divani e mobili sfondati, water capovolti, potature, calcinacci, e quanto altro capita di trovare sul ciglio delle strade
grazie al malcostume di alcuni.
L’evento, ideato dai poeti Ugo Magnanti e Bianca Madeccia, si proponeva di
richiamare l’attenzione delle cittadinanze e delle amministrazioni su questo
fenomeno di inciviltà, che, insieme alle aggressioni edilizie e ambientali commesse
negli ultimi decenni sul territorio, costituisce, soprattutto in
estate, un attentato alla bellezza delle città.
Il programma assegnava quattro poeti ad ognuna delle due discariche abusive, simbolicamente individuate fra le altre presenti nel territorio, nelle quali appunto
ogni poeta leggeva per qualche minuto i suoi testi.
Oltre agli ideatori della manifestazione, leggeranno i loro testi nell’immondizia,
altri sei poeti molto apprezzati: Vitaldo Conte, Enrico Pietrangeli, Simonetta Ruggeri,
 Angelo Zabaglio, Luca Pietrosanti e Roberto Sannino.



 Qualche annetto fa , altrettanto interessante sull’uso della spazzatura come
forma artistica,  era  
Justine Gignac, che girava  per le strade di N.Y. in cerca
di resti, li inscatola e poi li vende


.

BUENOS AIRES, 9 febbraio 2003.

Niente è come dovrebbe essere, nella piccola casa editrice diventata uno dei maggiori successi culturali del 2003 in Argentina. Il locale sa di aglio e cipolla,
non ci sono soldi per la stampa ed è lo stesso editor a ritagliare le copertine
dei libri fatte con cartoni recuperati nella spazzatura


Ma nonostante quella precarietà, Eloísa Cartonera (da un’idea dell’editor-scrittore Washington Cucurto) ha già pubblicato più di 35 titoli di autori di diversi paesi, vari
 di loro originali. Hanno venduto circa un migliaio di libri in Argentina e all’estero dallo
scorso agosto, mese di inaugurazione del locale, che all’inizio veniva utilizzato anche
per la vendita di legumi ed altri viveri.

Le pagine sono fotocopie, legate a copertine ottenute dai cartoni in disuso dei
magazzini dei supermercati, che prima le usavano per contenere vuoti di bottiglie
 d’olio o champagne, scatole di biscotti, alimenti in latta o altra merce.

La varietà di materiale raccolto dai cartoneros (“raccoglitori di cartoni”), come v
engono chiamati in Argentina coloro che frugano nei recipienti dei rifiuti per strada,
 e che danno il nome alla casa editrice, fa sì che ogni esemplare sia unico. Così il
cliente può scegliere la copertina che preferisce per uno stesso testo.

Dopo aver consultato i propri lettori, il supplemento culturale del quotidiano locale
Página 12, lo lanciò come “evento culturale dell’anno” nel 2003; e sono stati
anche votati alcuni libri della casa editrice nella categoria “rivelazioni” o “libri
ingiustamente ignorati”. A tal punto che l’inserto culturale del Clarín, il quotidiano
 di maggiore circolazione nel paese, ha definito l’impresa della Eloísa Cartonera un
 “boom editoriale”.

In Cile, come anche in Uruguay, i libri di Eloísa Cartonera si trovano già nelle librerie,
 anche se un po’ più cari che nel locale del popoloso quartiere di Almagro,
a Buenos Aires.




Si entrò seguiti da un giovanotto che chiedeva stravolto: «Ma è vero? È vero?»
E la padrona del bar chiese: «Vero cosa?» E il giovanotto rispose: «Di Pasolini.
Pasolini ammazzato». E la padrona del bar gridò: «Pasolini Pier Paolo? Gesù!
Gesummaria! Ammazzato! Gesù! Sarà una cosa politica!» Poi sullo schermo
della televisione apparve Giuseppe Vannucchi e dette la notizia ufficiale.
Apparvero anche i due popolani che avevano scoperto il tuo corpo.
Dissero che da lontano non sembravi nemmeno un corpo, tanto eri massacrato.
Sembravi un mucchio di immondizia e solo dopo che t’ebbero guardato da
vicino si accorsero che non eri immondizia, eri un uomo. Mi maltratterai
ancora se dico che non eri un uomo, eri una luce, e una luce s’è spenta?

O. Fallaci
Roma,novembre 1975.





permalink | inviato da pasqualedigennaro il 8/1/2008 alle 19:49 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (7) | Versione per la stampa
eccoci ...
post pubblicato in raccon-game, il 5 gennaio 2008









 

.. a  tutte le donne  offese , insultate , derise ...    nelle pagine di cronaca nera 
 come  nel  dolce, finto , apparente  gioco  dell'amore  dei quattro cantoni ...   









superavo ogni  difficoltà, ogni strazio, ogni mostro adolescenziale ispirandomi
 a questa scena ... dunque  .. dedicato a me ...





.. dedicato alle apparenze,  quelle che devastano  i grandi ideali ... li spappolano,
ne fanno poltiglia fino alla sbobba della  normaità ...




permalink | inviato da pasqualedigennaro il 5/1/2008 alle 18:47 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (4) | Versione per la stampa
Sfoglia dicembre        febbraio
calendario
adv