.
Annunci online

sia questo il tempo
La banda.
post pubblicato in Diario, il 31 marzo 2008


 Per me è semplicemente delizioso.
Bisognerebbe mettere su uno schermo gigante e proiettarlo 24h/24h sulla “striscia di Gaza”. 



 

“Molti film affrontano le ragioni del perché non esiste la pace in Israele, nel mio film invece ho posto la questione del perché ci sia bisogno della pace”.
Eran Kolirin

Presentato al Festival di Cannes 2007, La Banda è un piccolo grande film che si è aggiudicato una marea di premi e di divieti. L'amicizia tra israeliani ed egiziani raccontata dalla storia non ha trovato aderenza nella realtà. Ma il film del giovane regista israeliano la fa sognare.

In un tempo non molto lontano, una piccola banda musicale della polizia egiziana arrivò in Israele. Erano venuti per suonare ad una cerimonia, ma a causa della burocrazia, sono arrivati all’aeroporto senza trovare nessuno che li aspettasse. Hanno cercato di cavarsela da soli, finendo per ritrovarsi in una piccola cittadina israeliana desolata e dimenticata, da qualche parte nel cuore del deserto. Una banda che si perde in una città dispersa nel nulla. Poche persone se lo ricordano. Non era poi così importante.
con questo film volevo cercare di neutralizzare le tensioni, la rabbia, la paura dell'altro che prevalgono nella società israeliana. Un sogno che non ritengo infranto, anche se il divieto di proiettare il film al Festival del Cairo e di Abu Dhabi non sono stati segnali positivi".

Agli Oscar europei La Banda si è aggiudicato i premi: Attore dell'anno a Sasson Gabai e Scoperta dell'anno per Eran Kolirin.

Sfoglia febbraio        aprile
calendario
adv